Cardini ruotano

uguali a se stessi

infinite volte

prima che qualcosa accada.

Non senti che cigolano

sotto il ferro che preme?

Ascoltavo il rumore

sempre più cupo

di atomi e materia che cede

e mi incantavo

nell’impossibilità di fare

 

Annunci

About poesieinformadidiario

Mi piace: cinema, musica, vino, cibo, leggere, scrivere, dipingere, fare sport, dormire, amare, parlare, respirare, osservare, curiosare, fantasticare, sonnecchiare, discutere, studiare, rotolare nella sabbia, nuotare, vagare, visitare, ridere, …
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, poesia, poesieinformadidiario e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 Responses to

  1. semprevento ha detto:

    sei un personaggio!
    😉

  2. bistrotapigalle ha detto:

    La sensazione di impotenza, ecco quello che hai descritto in questa poesia.
    Un saluto

  3. margueritex ha detto:

    Bellissima. Complimenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...